SEGALE DELLA VALLE MAIRA

UN ANTICO CEREALE DA RISCOPRIRE

CEREALE DI MONTAGNA

Il cereale di un tempo, un po’ dimenticato al giorno d’oggi ma che merita essere riscoperto per diversi fattori quali:

  • la capacità di resistere al freddo estremo, minori esigenze termiche
  • ciclo vegetativo più breve rispetto ad altri cereali
  • coltivazione in zone marginali e difficoltose, anche su terreni acidi, sabbiosi e magri/poveri
  • coltivazione a alte altitudini
  • meno soggetto a malattie e attacchi di insetti rispetto ad altri cereali, grazie al suo alto fusto

Viene chiamato cereale di montagna, per la sua capacità di adattamento e la sua resistenza a attacchi animali che permette il NON UTILIZZO DI ERBICIDI e perciò di OTTENERE UN PRODOTTO NATURALE.

 

 

Esistono due tipi di segale:

  • INVERNALE, seminata nei mesi di luglio e agosto con un periodo di raccolta che avviene nel settembre dell’anno successivo
  • ESTIVA, seminata in autunno e raccolta in primavera/estate.

segale che cresce

 

Nel nostro caso si tratta di segale estiva.

Abbiamo seminato la SEGALE DELLA VALLE MAIRA a Villar San Costanzo, un piccolo paese ai piedi della Valle Maira, l’abbiamo vista crescere e maturare fino a luglio, quando è arrivato il momento del raccolto. Con mezzi innovativi come la mietitrebbiatrice il cereale viene raccolto e selezionato, un tempo invece si parlava di “sfalcio a mano” che vedremo dopo nel dettaglio del progetto Bioma. La fase successiva è la macinatura del cereale che viene fatta al Mulino della Riviera di Dronero, a pochissimi km dai campi in cui è stata coltivata. La macinatura a pietra con la sola forza dell’acqua trasforma il cereale in farina che verrà utilizzata per la produzione di biscotti, nel nostro biscottificio sempre a Villar San Costanzo, o messa in vendita a ristoratori e panificatori, nonché privati che vogliono preparare il pane in casa.

LA FILIERA CORTA E CONTROLLATA GARANTISCE LA QUALITA’ DEL PRODOTTO.

 

 

PROPRIETA’ DELLA SEGALE

Il suo grande contenuto in fibre la rende perfetta per chi soffre di stipsi, perché REGOLARIZZA L’INTESTINO e per chi esegue un regime alimentare ipocalorico, perché HA BASSO INDICE GLICEMICO.

Dal punto di vista nutrizionale:

  • fonte di vitamine e minerali alleati del buon funzionamento del metabolismo,
  • fonte di minerali benefici per la salute delle ossa,
  • Fornisce molecole dall’azione antiossidante
  • Regolarizza la pressione sanguigna

 

PROGETTO SEGALE DI MONTAGNA

Questo progetto è stato ideato e promosso in collaborazione con BIOMA – Società Cooperativa Agricola Sociale, con lo scopo di :

creare nuove opportunità di lavoro attraverso la riscoperta di sementi agricole locali coltivate, raccolte e molite secondo protocollo Bioma per la produzione di un commercializzato di eccellenza,

salvaguardare e tramandare antiche tradizioni (di coltivazione, di raccolta, di molitura a pietra..)

proporre un’agricoltura di tipo sociale e comunitario.

Le parole chiave di questo progetto sono:

  • Attenzione ai problemi di natura ambientale,
  • legame con il territorio,
  • qualità,
  • gestione sostenibile del suolo,
  • riscoperta e rivisitazione in chiave moderna di antichi sapori,
  • sussidiarietà e riscoperta del valore della comunità.

Una collaborazione tra noi, inteso come Biscotti Cavanna e Mulino della Riviera, e Bioma, alla quale si uniranno agricoltori locali, scuole , associazioni di volontariato e la popolazione in modo da avere uno scambio e una condivisione che possa arricchire tutti i partecipanti.

Come esempio significativo lo SFALCIO MANUALE con FALCE per salvaguardare e tramandare saperi della cultura contadina e condividere con la comunità la gioia del raccolto.

raccolta a mano della segale

Per maggiori informazioni sul progetto e sullo sfalcio a mano potete consultare la pagina facebook di Bioma (con dirette video e dettagli interessanti)

 

LA SEGALE IN CUCINA

Questo cereale viene utilizzato soprattutto sotto forma di farina per la produzione di prodotti da forno dolci e salati, caratterizzati dal colore scuro e dal profumo intenso, una ventata di profumi aromatici, dalle erbe di montagna alle foglie di tè, rustico al punto giusto.

Si utilizza per preparare torte, crostate e biscotti, ad esempio BISCOTTI SEGALE & PERE o la variante senza latte e uova BISCOTTI CACAO E CEREALI

La preparazione più conosciuta però è quella del PANE con FARINA DI SEGALE, il cosiddetto “pane nero” che prende il nome proprio dal suo colore, tipico dei paesi nordici dove viene consumato abitualmente.

Alla base di queste preparazioni c’è la FARINA DI SEGALE INTEGRALE, se vuoi provare ad utilizzarla in cucina ma non sai da dove iniziare, QUI trovi tutte le informazioni utili.

Contiene GLUTINE  e per questo non è adatta ai celiaci.